Numero Verde
 
Agenzia Catania 1

Cedolare Secca al 10%

Una nuova aliquota per la Cedolare Secca

Negli ultimi giorni, sono stati tanti i proprietari di immobili che hanno chiesto informazioni sulla nuova aliquota prevista dal Piano Casa per la cedolare secca. Si tratta di un'importante cambiamento, che porterà ad un risparmio nelle tasche di molti locatori.

Requisiti per poter usufruire della Cedolare Secca al 10%

  • Contratti a canone concordato 3+2. Lo sconto fiscale vale solo per locatori che abbiano stipulato (o volessero stipulare) contratti a canone concordato nei comuni ad alta tensione abitativa e che rispettino gli accordi territoriali.
  • Contratti già stipulati a canone concordato con cedolare secca. In questo caso, il vantaggio è automatico: il proprietario non dovrà fare nulla, provvederà a tutto il commercialista, al momento della dichiarazione dei redditi.
  • Contratti a canone concordati stipulati senza l’opzione della cedolare secca. Entro il termine del pagamento dell’imposta di registro annuale, il proprietario può decidere di optare per la cedolare secca, rispettando la procedura prevista dalla legge (inviando una raccomandata all’inquilino e presentando la scelta dell’opzione all’Agenzia dell’Entrate).
  • Contratti liberi. Per i contratti 4+4, a canone libero, l’aliquota della cedolare secca resta al 21%. Qualora, dopo aver effettuato gli opportuni calcoli, con l’assistenza di un esperto, il locatore volesse optare per la cedolare secca, dovrebbe prima risolvere anticipatamente il contratto 4+4, per stipularne uno nuovo a canone concordato. Anche in questo caso vanno rispettate le procedure previste dalla legge, naturalmente.

Catania 1